29/06/2018 4.00

Il grande tennis internazionale torna a Perugia

E' tutto pronto per la quarta edizione dell’ATP Challenger umbro Internazionali di Tennis Città di Perugia - Sidernestor Tennis Cup. Come da programma, è stata diramata l’entry list del torneo e i nomi dei partecipanti all'edizione 2018 sono un vero regalo per gli intenditori. Come solito, anche quest’anno non mancano nomi eccellenti. Da menzionare, gli italiani Gianluigi Quinzi, vincitore quest’anno di due Challenger, fra cui il primo in carriera a Francavilla al Mare; Alessandro Giannessi, che a inizio 2017 è stato per la prima volta il quarto italiano in classifica, dietro Lorenzi, Fognini e Seppi. Salvatore Caruso, tennista siciliano che a gennaio 2018 è entrato per la prima volta nel tabellone principale di uno Slam all'Australian Open, battendo nelle qualificazioni nell'ordine Maverick Banes, Norbert Gombos e Mathias Bourgue. Altro giocatore a portare la bandiera italiana è Matteo Donati, salito alla posizione n.178 ed in forte ascesa; ancora altri grandi tennisti come Marco Trungelliti, Gerald Melzer n.106 del ranking e best n.63, Carlos Taberner, Quentin Halys, Daniel Gimeno-Traver ex n.48, Kenny De Shepper n.190 ed ex n.62. Un torneo con cut off 236, considerato da sempre dai professionisti ATP un Challenger difficilmente accessibile per la qualità dei giocatori partecipanti.

A completare il parterre di altissimo livello sono due ex giocatori top 10, per la prima volta sui campi umbri. Il primo nome illustre è quello di Tommy Robredo.
Ex numero 5 del ranking mondiale, il campione spagnolo oggi occupa la posizione 168.
Nel 2002 entra nella fantastica squadra di coppa Davis, al fianco di Rafael Nadal, Moya e Ferrero. Nel 2005 raggiunge la top 20, i quarti di finale al Roland Garros e gli ottavi agli US Open, ma è il successivo l’anno dei grandi successi. Conquista il primo titolo Master Series di Amburgo vincendo contro Radek Stepanek.
Tommy Robredo oggi vuole migliorare la sua classifica e il Challenger di Perugia è uno dei tornei utili per raggiungere questo obiettivo.
La seconda sorpresa è Nicolas Almagro, che entrerà in tabellone grazie a una wild card concessa dal direttore del torneo Francesco Cancellotti. Ex n.9 del ranking mondiale, Almagro ha raggiunto in carriera 3 finali, conquistato il quarto di finale al Roland Garros e agli Internazionali BNL di Roma per due anni consecutivi.


Perugia si conferma nuovamente un Challenger “di lusso”, così battezzato dai telecronisti di Wimbledon durante le dirette dello scorso anno.


Novità della IV edizione per il pubblico è l’inaugurazione della sessione serale. Il potenziamento dell’impianto di illuminazione del Campo Centrale Luigi Guerrieri, permetterà di programmare ogni giorno una partita serale con inizio dopo le 20:30. Il grande tennis con vista sulla città illuminata promette grandi emozioni.

 

Tutti gli aggiornamenti del torneo, la entry list, i tabelloni e gli ordini di gioco sul sito web www.internazionaliperugia.com e sulla pagina Facebook @MEF tennis events.